Informazioni Dante

Informazioni Dante

SOCIETÀ DANTE ALIGHIERI- COMITATO DI VALPARAISO

Dopo una lunga pausa, per diversi motivi, nella diffusione delle  nostre attività, riprendiamo il nostro lavoro informativo e di diffusione:

Una varia quantità di attività ha svolto la Dante Alighieri di Valparaiso durante il primo periodo dell’anno 2017, nella sua sede della Scuola Italiana “Arturo Dell’Oro a Viña del Mar.

Oltre ai Corsi di diversi livelli, si sono svolti due Seminari, uno di Storia d’Italia Contemporanea tenuto dalla Prof.ssa Pia Mastrantonio e uno di Letture di brani importante della Letteratura Italiana, tenuto dalla Prof.ssa Ledda Carrazola.

Le attività culturali si son o aperte con una Conferenza sulla Repubblica Italiana, enuta dalla Prof.ssa Pia Mastrantonio, la quale ha accennato alle vicissitudini e riordinamenti di tipo politico subiti dalla 1ª Repubblica iniziata súbito dopo il Referendum del 1946, come il riordinamento dello Stato, la ricostruzione del 2° dopo guerra,  il successivoo “miracolo economico” degli anni ’50 e ’60,  le richieste della nuova borghesia e degli studenti che diedero luogo al movimiento del ’68; la ristrutturazione delle alleanze politiche degli anni ’70 e la decadenza della cosiddetta “partitocrazia” degli ’80.  Il proceso “mani pulite” segna lo svolgimento político degli anni ’90, fino al termine del 55° governo della 1ª Repubblica nel 1999.

La seconda conferenza dell’anno è stata a carico della Prof.ssa Ledda Carrazola con un ricordo di Dario Fo, Premio Nobel di Letteratura deceduto l’anno scorso. La presentazione ha voluto chiarire i motivi della demonizzazione dell’autore dovuta principalmente alla sua critica acerba contro la corruzione in diversi ambienti della vita italiana: politico, religioso, sociale…, e fare attenzione  agli aspetti artistici e letterari che lo hanno reso meritevole della distinzione ottenuta: la messa in scena teatrale secondo i modelli della commedia dell’arte, l’espressione istrionica, il recupero di temi e di modelli della letteratura italiana medioevale, la sua intenzione didattica nell’interpretazione e rappresentazione di testi della letteratura italian, ecc…  Una reivindicazione che volle distruggere l’immagine negativa diffusa in alcuni settori del pubblico italiano contro l’autore.

Nel mese di giugno si è realizzata la seconda versione della “ Mostra e assaggio di cucina italiana”. Con la collaborazione di alunni, soci, docenti e amici, la Mostra, che sta diventando una tradizione ha avuto un numero significativo di partecipanti incantati dalla varietà di sapori, odori e prodotti  esibiti: le tradiuzionali lasagne, pizze e paste di ogni tipo si sono arricchiti anche da varietà regionali quali la farinata e gli arancini siciliani.

A luglio abbiamo ricreato la visione con una Mostra di Pittura dell’artista, professoressa e restauratrice Julieta Bravo Cid. Di una squisita sensisibilità e accoglienza, la pittrice ci ha spiegato l’origine e nascita di ogni sua pittura , basata in quell’occasione su personaggi tipici e curiosi dei diversi luoghi che ha visitato. Un mendico di Valparaiso, un fruttivendolo del mercato, una venditrice di frutti di mare, paesaggi di Valparaiso, un barbone della Turchia, rendono conto della sensibilità e dell’occhio dell’artista.

Anna Magnani è stata la protagonista della conferenza dell’Avv. Daniela Marzi nel mese di agosto. Marzi ci ha commosso con le scene più intense e drammatiche della vicenda cinematografica della grande artista.

Una bella Mostra di Artigianato e di Prodotti Tipici italiani ha radunato una grande quantità di pubblico nella nostra sede.

Nuovamente sarebbe stato impossibile montare la Mostra senza la collaborazione generosa di amici, alunni, soci e docenti che ci hanno portato oggetti delicati e preziosi usciti dalle mani di artisti e di artigiani. Pezzi unici, che evidenziano la lunga tradizione artistica e artigianale italiana  tramandata da generazione in generazione.

Lavori in legno, pietra, ceramica, paglia, lana, seta e diversi tessuti, pelle e cuoio, a seconda della produzione regionale;  diversi motivi e disegni che rendono conto delle caratteristiche del territorio: fiori, frutti di mare, conchiglie, prodotti agricoli come uva, limoni, aranci, olive e naturalmente i motivi religiosi presenti in tutta l’Italia, Madonne e Santi Patroni delle diverse località, nonchè i merletti a tombolo e ricami usciti da mani esperte hanno incuriosito i visitatori.

La Liguria con le sue Madonne, la Valle d’Aosta con il suo artigianato alpino, la Lombardia con i suoi tessuti, il Veneto con i vetri della sua Murano, i merletti al tombolo di Burano, le sue maschere di carnevale, i lavori in pelle, cuoio e legno della Toscana, Piemonte, la Campania con le ceramiche e  porcellane di Capodimonte, la Sicilia con i suoi pupazzi, i ricami, i carretti siciliani, tra altri e la diversità di decori, colori e motivi hanno fatto sfoggio della ricchezza e della varietà dell’artigianato italiano tuttora pregiatissimo.

Per gli ultimi mesi dell’anno sono programmati:

Due seminari: uno sull’Italia contemporánea, continuazione dell’anteriore offeeto dalla Prof.sasa Pia Mastrantonio e una Lettura di Autori Italiani Contemporanei che terrà laPro.ssa Ledda Carrazola; nel mese di ottobre, una conferenza sulla Toscana a carico del Professor e Rettore della Scuola Sig. Gabriele Olmi; una conferenza sul Cimitero di Stagliano a carico del Sig. Claudio Massone a noviembre e un Concerto a carico dell’Orchestra Giovanile diretta dal Maestro Enrique Schadenberg.

Tutte le attività si realizzano il primo giovedì di ogni mese